top of page
Margherita Malandra.jpg

Avevo 8 anni quando ho capito di voler fare l'attrice.

E non posso permettermi di deludere quella bambina.

Ero in uno di quei parchi tematici dove ti fanno compilare una sorta di scheda personale e alla domanda che cosa vuoi fare da grande la mia risposta fu secca: "l’attrice".

 

Iniziai a recitare nella compagnia teatrale della mia città e dopo vari musicals e spettacoli capii che era la strada giusta. A sedici anni mi resi conto che il teatro mi piaceva tantissimo, ma volevo essere in grado di far emozionare le persone attraverso uno schermo. 

I miei genitori non avevano abbastanza soldi per permettersi un'accademia cinematografica, e quindi iniziai a lavorare come animatrice in un villaggio turistico per pagare almeno un parte della quota.

L’anno dopo con tanti sforzi iniziai un corso di recitazione presso l'Accademia 09 di Milano, insieme al corso di canto moderno, e ovviamente alla scuola.

Sono stati quattro anni molto intensi tra recitazione, canto, università e lavoro, che mi era necessario per pagare il tutto.

Nel 2019 completai i miei percorsi, mi diplomai in recitazione cinematografica, canto moderno e mi laureai in lingue e letterature straniere.

Avevo già partecipato a vari cortometraggi e progetti ed ero ufficialmente pronta a iniziare la mia carriera, ma le cose non andarono secondo i piani.

Nonostante la pandemia riuscii a lavorare come attrice per IKEA Italia e fare per loro video sui vari social network, ma non era abbastanza.

 

Nel 2021 trovai il modo di lasciare il mio lavoro e fare un lavoro online che mi permettesse di formarmi ulteriormente e vivere solo di cinema.

A inizio 2022 mi sono trasferita a Madridper sei mesi ho frequentato corsi intensivi di recitazione cinematografica durante i quali ho conosciuto registi e insegnanti meravigliosi che mi hanno dato la carica per ritornare in Italia piena di energia, nuove competenze e voglia di fare.

 

A Gennaio 2023 ho deciso di traferirmi a Roma per sei mesi per trovare agenzia e fare workshop con casting directors.

 

Sono diciassette anni che so cosa voglio fare nella vita, e non ho nessuna intenzione di arrendermi.

 

Sono disposta a studiare, mettermi costantemente alla prova, recitare in lingue diverse, cambiare paese, fallire per poi riprovare, ma non sono disposta a rinunciare.

Stare sul set per me è indescrivibile, dare vita ad un personaggio vuol dire scoprire ogni volta parti di me nuove, nascoste, lottare contro l’ego e donarmi allo spettatore.

 

Perché voglio fare l’attrice? Perché non posso deludere quella bambina di otto anni.

bottom of page